News su Bilancio e Contabilità

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Bilancio
  1. Nella pratica professionale ed imprenditoriale può verificarsi una cessione di un importante pacchetto azionario per un elevato corrispettivo, il cui pagamento è agevolato con una dilazione in più anni senza che essa sia remunerata con un interesse di dilazione adeguato al tasso di mercato. Per i soggetti IAS adopter trovano applicazione i principi indicati dal codice civile e meglio chiariti dall’OIC n. 15 “Crediti” per l’iscrizione del credito da cessione con il criterio del costo attualizzato, che comporta l’iscrizione ad un valore diverso dal corrispettivo contrattualmente pattuito con la rilevazione di componenti, positivi, di reddito in conto economico. L’incertezza riguarda il trattamento fiscale cui tali proventi finanziari devono essere assoggettati.
  2. La liquidazione della società a responsabilità limitata (s.r.l.): bilancio finale di liquidazione, tassazione del reddito, cancellazione dal Registro delle imprese e revoca della liquidazione è l’argomento trattato nella nota operativa n. /2018 della Fondazione Accademia Romana di Ragioneria. Nella Nota operativa sono chiarite in sintesi la procedura e le fasi dello scioglimento e della liquidazione volontaria di una società a responsabilità limitata (s.r.l), mettendo in evidenza lo schema del bilancio finale di liquidazione, la relativa tassazione e la cancellazione della stessa dal Registro delle imprese con la conseguente fuoriuscita dal mercato e dal mondo giuridico.
  3. Il principio della continuità aziendale rappresenta una guida per la redazione del bilancio d’esercizio secondo valori di funzionamento: i valori iscritti in bilancio devono essere considerati sulla base del presupposto logico che l’azienda prosegua in condizioni normali la propria attività e che in un arco temporale ragionevolmente prossimo non sussista l’intenzione né la necessità o l’obbligo di avviarla alla liquidazione, ovvero di cessare la sua attività anche attraverso l’assoggettamento a procedure concorsuali di varia natura. La portata operativa di questo principio trova, tuttavia, un limite nella crisi dell'impresa. Questi saranno alcuni dei temi di cui si parlerà al Convegno regionale UNGDCEC dedicato a “La revisione legale tra principi, evoluzione e modelli applicativi”, in programma a Cagliari l’8 giugno 2018.

    Scopri il programma

  4. Nell’esprimere il giudizio sul bilancio, il revisore legale si avvale del parametro della significatività, limite quantitativo non discrezionale riferito allo specifico bilancio. Tuttavia, il bilancio non è formato unicamente da elementi quantitativi, ma anche da un corredo di informazioni aggiuntive, a partire dal modo in cui i numeri sono presentati, per poi arrivare a ciò che viene indicato in nota integrativa. Gli errori nella classificazione/informativa di bilancio impongono pertanto l’utilizzo di considerazioni qualitative, sulle quali l’ISA Italia 450 fornisce utili indicazioni. Questi saranno alcuni dei temi di cui si parlerà al Convegno regionale UNGDCEC dedicato a “La revisione legale tra principi, evoluzione e modelli applicativi”, in programma a Cagliari l’8 giugno 2018.

    Scopri il programma

  5. In rappresentanza della professione, il CNDCEC ha nominato il consigliere nazionale Maurizio Grosso, Umberto Lombardi, Sebastiano Truglio, Martino Zamboni e Giovanni Liberatore nel Consiglio di Gestione dell’OIV. Raffaele Marcello è stato riconfermato nel Consiglio dei Garanti. Il Consiglio di Gestione dell’OIV è l’organo tecnico a cui è demandata la redazione delle bozze di principi e di guide tecniche da sottoporre per l’approvazione al Consiglio dei Garanti. In particolare si occupa di individuare le principali problematiche in tema di valutazione, definire l’agenda dell’OIV, formulare i documenti su cui è opportuno definire standard e guide tecniche, garantire un corretto svolgimento del processo di consultazione e revisione dei documenti stessi prima della loro emanazione.