News su Bilancio e Contabilità

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Bilancio
  1. È stato adottato con determina del Ragioniere generale dello Stato prot. n. 245504 del 20 novembre 2018 il Codice etico per i Revisori legali. Il nuovo codice sarà applicato a decorrere dagli incarichi di revisione legale relativi agli esercizi aventi inizio nel corso dell’anno 2019. Tra i principi fondamentali che il soggetto abilitato alla revisione deve osservare ci sono l’integrità, l’obiettività, la competenza professionale e la diligenza. Tali principi si applicano con riferimento ai cd. i servizi di “assurance”.
  2. I revisori dei conti di Comuni, Province e Città metropolitane sono obbligati a rilasciare il parere sulla proposta di bilancio di previsione per il periodo 2019-2021 e sugli allegati che devono essere predisposti contestualmente al documento contabile. Lo schema di parere dell’organo di revisione sul bilancio di previsione 2019 degli enti locali, formulato dal CNDCEC e dall’ANCREL, consente di effettuare i controlli “indispensabili” per formulare il giudizio finale, tenendo conto del quadro normativo vigente, senza considerare le novità che saranno approvate con la legge di Bilancio per il 2019. Quali sono le verifiche che il revisore deve effettuare?
  3. Lo “Schema di parere dell’organo di revisione sulla proposta di bilancio di previsione 2019 – 2021” è stato reso disponibile sul sito del Consiglio nazionale dei commercialisti (www.commercialisti.it). Il documento è stato aggiornato con le normative in vigore al 31 ottobre del 2018 e non essendo vincolante deve essere visto come valido supporto pratico all’attività di verifica e controllo dei professionisti.
  4. Gli strumenti finanziari derivati sono principalmente utilizzati con finalità di copertura. La rappresentazione contabile, tuttavia, può essere effettuata in diversi modi. Nel presente contributo si analizza la copertura di programmate operazioni in valuta estera, esaminando gli effetti che le diverse modalità di rappresentazione hanno sulle grandezze del bilancio, in particolare del Conto economico
  5. L’IFRS ha deciso di rinviare l’applicazione dell’IFRS 17 di un anno: dal 2021 al 2022. La decisione, assunta il 14 novembre 2018 dall’organismo responsabile dell’emanazione dei principi contabili internazionali, estende la possibilità di prorogare al 2022 l’esenzione dell’applicazione del nuovo principio Ifrs 9 sugli strumenti finanziari. Il differimento proposto sarà comunque soggetto a consultazione pubblica, che è prevista per il prossimo anno.