ODCEC

News su Lavoro

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Le riforme che hanno rivisto profondamente il diritto del lavoro negli ultimi anni non si sono rilevate sufficienti per affrontare la crisi che stiamo vivendo. “E’ mancato un disegno riformatore coerente. Si è pensato di mettere mano al mercato del lavoro ritoccandone il solo Diritto, in assenza di politiche industriali, di una considerazione complessiva dell’evoluzione del mondo della produzione, delle politiche necessarie per l’occupazione. Ma ora ci sono le grandi riforme avviate dall’Unione europea. E aggiungo, siamo in un’economia sociale di mercato. Tutte queste riforme avranno fallito se non si restituirà al valore sociale del sistema economico il peso che gli spetta. Su questo voglio dirmi cauto, ma fiducioso”. Cesare Damiano anticipa, nell’intervista a IPSOA Quotidiano, i temi che verranno trattati nel corso della Tavola Rotonda del 9° Forum One LAVORO, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con Dottrina Per il Lavoro.
  2. “Le risposte principali per la ripresa nel nostro Paese si possono trovare nel PNRR. La versione inviata a Bruxelles è coerente con gli obiettivi indicati dal Next generation EU, della trasformazione ambientale e digitale, che decideranno del nostro futuro. Anche le regole del lavoro valide nel passato, già allora non tutte adeguate, vanno ripensate alla luce delle modifiche del lavoro e delle imprese indotte soprattutto dalle tecnologie digitali. La revisione riguarda tutti i temi principali del diritto del lavoro, a cominciare dalla subordinazione per arrivare alle politiche attive e alla formazione continua. Tiziano Treu anticipa, nell’intervista a IPSOA Quotidiano, i temi che verranno trattati nel corso della Tavola Rotonda del 9° Forum One LAVORO, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con Dottrina Per il Lavoro.
  3. “Purtroppo non si avverte il clima della ricostruzione postbellica e del successivo boom economico. In quel tempo le forze di Governo ebbero il merito di assecondare una forte politica di laissez faire. Ora non sarebbe possibile (e nemmeno auspicabile) un’analoga deregolazione, ma, nelle condizioni date delle moderne società europee, sarebbero doverose coraggiose scelte di semplificazione regolatoria e fiscale. La madre delle riforme è quella della giustizia con lo scopo di ricreare un contesto di certezze e di superare un potere imponderabile e irresponsabile. Lo stesso mercato del lavoro ha conosciuto una giurisprudenza creativa che ha limitato gli effetti attesi dalle riforme”. Maurizio Sacconi anticipa, nell’intervista a IPSOA Quotidiano, i temi che verranno trattati nel corso della Tavola Rotonda del 9° Forum One LAVORO, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con Dottrina Per il Lavoro.
  4. Assunzioni agevolate, ammortizzatori sociali, licenziamenti, ispezioni, controlli e costo del lavoro. Sono alcuni dei temi che verranno discussi alla IX edizione del Forum One LAVORO. L’evento “2021 - quali riforme per la ripartenza” è organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con Dottrina Per il Lavoro e vede la partecipazione dei massimi esperti delle istituzioni, del mondo accademico e delle professioni per analizzare le riforme messe in atto e quelle da attuare per la ripresa del mercato del lavoro. Segui la diretta in live streaming il 22 giugno 2021 dalle ore 10.00 alle 16.00.
  5. Il 30 giugno 2021 termina la possibilità di ricorrere alla Cassa integrazione ordinaria con causale COVID-19. Pertanto dal prossimo 1° luglio, per ridurre o sospendere l’attività produttiva, i datori di lavoro dovranno accedere agli ammortizzatori del D.Lgs. n. 148/2015. Più nel dettaglio, in base a quanto previsto dal decreto Sostegni bis, sarà ammesso il ricorso alla CIG ordinaria o alla CIG straordinaria, agevolata con l’esonero dal pagamento del contributo addizionale fino al 31 dicembre 2021 e a condizione che non vengano effettuati licenziamenti individuali e collettivi. Quali regole ordinarie torneranno ad applicarsi alle imprese?