News su Lavoro

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha preso atto con soddisfazione della decisione dell’INPS di riservare alla categoria l’accesso al portale istituzionale nelle ore antimeridiane per la trasmissione delle domande di accesso alla cassa integrazione guadagni introdotte dal decreto legge Cura Italia. Gli intermediari abilitati potranno inoltre richiedere, per i propri clienti, l’indennità una tantum di sostegno al reddito, del valore di 600 euro, introdotta dal decreto “Cura Italia” per il mese di marzo.
  2. L’INPS, con il messaggio n. 1444 del 2020, provvede ad aggiornare i tassi d’interesse applicabili alle operazioni di cessioni del quinto per il secondo trimestre del 2020. I tassi variano in misura direttamente proporzionale dell’età del soggetto richiedente e sono utili alla determinazione dei tassi usurari.
  3. Con la circolare n. 11056 del 2020, il Ministero della Salute ha disposto la proroga al 31 luglio 2020 del termine entro cui le Aziende sanitarie locali competenti delle informazioni riguardanti i dati collettivi aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria nell’anno 2019. Ciò per venire incontro alla necessità di impiegare in ospedale i medici competenti impegnati nell’adozione delle misure di prevenzione individuale e collettiva raccomandate dalle autorità di sanità pubblica.
  4. Con il messaggio n. 1447 del 2020, l’INPS fornisce alcune specifiche in merito al rimborso dell’onere sostenuto per la frequenza degli asili nido, con riferimento alla cumulabilità con il bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nere sostenuto per le mensilità riferite ai periodi di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia. Ciò in quanto Il bonus baby-sitting è erogato mediante Libretto Famiglia ed è destinato a remunerare il soggetto prestatore di lavoro occasionale che svolge assistenza e sorveglianza del minore
  5. Il Ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto, adottato di concerto con il Ministero dell'economia, teso a disciplinare l'erogazione, agli iscritti agli Albi professionali e alle relative Casse di previdenza, di un bonus una tantum di 600 euro per far fronte all'emergenza Coronavirus. Il bonus deve essere categoricamente richiesto tra il 1° ed il 30 aprile, erogato dalle Casse di previdenza di rispettiva iscrizione ed è condizionato, tra l'altro, a requisiti reddituali e di fatturato. Verrà riconosciuto sino a capienza delle risorse e seguendo l'ordine cronologico delle domande. Le Casse hanno cominciato ad attrezzarsi, ma data la tardiva ufficializzazione del testo, sono prevedibili ritardi.