ODCEC

News su Lavoro

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Il lavoratore che rifiuta di vaccinarsi e si contagia sui luoghi di lavoro ha diritto alla tutela infortunistica, ma non al risarcimento da parte del datore di lavoro. L’assicurazione gestita dall’INAIL ha infatti la finalità di proteggere il lavoratore da ogni infortunio sul lavoro, anche da quelli derivanti da colpa e di garantirgli i mezzi adeguati allo stato di bisogno derivante dalle conseguenze che ne sono derivate. E’ quanto ha evidenziato l’Istituto nella nota operativa del 1° marzo 2021 con riferimento al personale (nel caso di specie, infermieristico) che non accetta di sottoporsi alla profilassi vaccinale.
  2. L’INPS, nella circolare n. 39 del 2021, recepisce le disposizioni introdotte dalla Legge di Bilancio 2021 sulla nona salvaguardia pensionistica, di cui possono beneficiare circa 2.400 lavoratori appartenenti a più categorie di soggetti privi di tutela pensionistica. La domanda di pensione deve essere presentata entro il 2 marzo 2021 e i trattamenti possono essere riconosciuti con decorrenza non anteriore al 1° gennaio 2021.
  3. L’INPS, nel messaggio n. 896 del 2021, si occupa della ripresa dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali sospesi a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, in base a quanto previsto dai decreti Ristori. La ripresa dei versamenti è prevista a partire dal 16 marzo 2021, senza sanzioni ed interessi, e l’Istituto fornisce sia le indicazioni per effettuare i pagamenti a mezzo F24 che le istruzioni per la compilazione delle denunce contributive.
  4. Assumere un lavoratore disoccupato che fruisce della NASpI presenta dei considerevoli vantaggi per i datori di lavoro. Per massimizzarli, le aziende, al momento di procedere alla stipula del contratto, devono valutare quale tipologia contrattuale scegliere anche sulla base delle agevolazioni di natura contributiva, economica, normativa e fiscale previste dal legislatore. A questi fini è opportuno comparare il beneficio previsto dalla legge Fornero per l’assunzione del lavoratore in NASpI con contratto a tempo pieno e indeterminato e l’incentivo di cui al Jobs Act per chi assume un “over 29” con un contratto di apprendistato professionalizzante.
  5. La pandemia da Covid-19 facilita il ricorso alla Cassa Integrazione Straordinaria (CIGS) per crisi aziendale. Alle semplificazioni relative all’ipotesi di evento improvviso ed imprevisto si aggiungono infatti la deroga al piano di risanamento e al vincolo di utilizzo massimo della riduzione oraria. Qualche attenzione in più merita invece la questione relativa ai termini procedimentali. Il Cura Italia stabiliva l’inapplicabilità dei termini previsti dal Jobs Act per l’espletamento dell’esame congiunto e la presentazione delle istanze di CIGS. La dispensa deve ritenersi ancora operativa? Sul punto sarebbe utile un intervento chiarificatore del Ministero del Lavoro.