ODCEC

News su Impresa

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. Proroga di 3 mesi, dal 30 giugno al 30 settembre 2022, del termine per effettuare almeno il 30% dell'intervento complessivo nelle abitazioni unifamiliari ai fini della fruizione del superbonus 110% fino al 31 dicembre 2022. Novità sulle cessioni dei crediti fiscali relativi ai bonus edilizi. Contributi a fondo perduto per le piccole e medie imprese danneggiate dalla crisi ucraina. Rafforzamento del credito di imposta per gli investimenti in beni immateriali 4.0 effettuati nel 2022 e del bonus formazione 4.0. Garanzie SACE e del Fondo PMI per assicurare liquidità alle imprese. Contributo una tantum per pensionati, disoccupati, lavoratori dipendenti, collaboratori domestici, stagionali, percettori del reddito di cittadinanza e autonomi. Sono queste alcune delle principali misure del decreto Aiuti pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
  2. E’ il 21 maggio la scadenza per la presentazione del Mud 2022 (Modello unico di dichiarazione ambientale) relativa ai rifiuti prodotti e gestiti nel corso del 2021. Il modello da utilizzare è stato definito con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 dicembre 2021, e ci sono talune novità nelle informazioni che devono essere inserite. Rimangono invece immutate la struttura del MUD, sempre articolata in sei comunicazioni e le sanzioni per la tardiva, omessa o incompleta dichiarazione.
  3. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il regolamento 3 maggio 2022 dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni recante disposizioni relative alla comunicazione all'IVASS di dati e informazioni sui premi danni raccolti dalle imprese attraverso i singoli intermediari e tramite attività direzionale. Le informazioni sull’attività assicurativa svolta in Italia devono essere inviate annualmente all'IVASS, entro il termine del 30 giugno e deve essere fornita evidenza specifica dei premi e delle corrispondenti polizze relativi ai rami RC auto (ramo 10), RC generale (ramo 13) e cauzioni (ramo 15), mediante la compilazione della sola sezione «Intermediari» del documento richiesto alle imprese che operano nei rami Vita.
  4. Con il decreto 27 aprile 2022 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il Ministero dello Sviluppo Economico stabilisce che, a decorrere dal 1° maggio 2022, il tasso da applicare per le operazioni di attualizzazione e rivalutazione ai fini della concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle imprese è pari allo 0,65%.
  5. Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha pubblicato l’informativa n. 43 con cui comunica che lo scorso 17 marzo, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare lo schema di decreto legislativo di attuazione della Direttiva UE/2019/1023, c.d. Insolvency, che l’Italia dovrà recepire entro il prossimo 17 luglio e che, in collaborazione con Confindustria, ha elaborato le osservazioni afferenti allo schema di decreto legislativo, che ha inviato ai Presidenti delle Commissioni Giustizia di Camera e Senato, all’Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia, nonché alla Prof.ssa Ilaria Pagni, Presidente della Commissione per l’elaborazione di proposte di interventi sul Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza istituita presso il Ministero della Giustizia.