ODCEC

News su Fisco

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. Il premio di euro 100, previsto dal decreto Cura Italia, non può essere erogato agli impiegati a contratto assunti all'estero in quanto i lavoratori svolgono la propria prestazione all'estero. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 271 del 20 aprile 2021. La ratio sottesa alla riportata disposizione è quella di dare ristoro ai dipendenti che nel corso del mese di marzo 2020 hanno continuato a svolgere l'attività lavorativa nel luogo di lavoro, ovvero in trasferta presso clienti o in missioni o presso sedi secondarie dell'impresa, nonostante la situazione epidemiologica riscontrata nel nostro Paese.
  2. La Commissione Europea ha creato il codice Y067 in TARIC che i dichiaranti dell’UE devono inserire nella casella 44 del DAU per le dichiarazioni doganali per le merci immesse in libera pratica negli Stati membri dell’UE nel 2021. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Dogane con un avviso del 20 aprile 2021, con cui ha ricordato che devono essere identificate le obbligazioni doganali riferite a quelle merci che, a partire dal 1 gennaio 2021 sono state immesse in libera pratica e che entro il termine del c.d. “periodo transitorio” (avente come data finale 31 dicembre 2020) si trovavano in custodia temporanea o in un regime speciale
  3. Con riferimento ai servizi rivolti a minori con bisogni educativi speciali, l’aliquota del 5 per cento trova applicazione per i servizi di sostegno all'apprendimento resi ai genitori dei minori affetti dagli anzidetti disturbi. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 274 del 20 aprile 2021. Sono prestazioni accessorie rispetto alla prestazione principale, resa direttamente ai minori, e come tali non autonomamente soggette all'imposta. Infatti la modalità on line di svolgimento della prestazione, sostitutiva, a causa dell'emergenza COVID-19, della modalità in presenza, richiede l'intervento dei genitori, attraverso i quali i minori possono ricevere feedback sul lavoro fatto e avere supporto.
  4. In tema di regime di tassazione agevolata per premi di risultato di ammontare variabile, erogati in esecuzione di contratti aziendali, la rideterminazione del periodo congruo, dovuta all'emergenza epidemiologica da covid-19, attestata nell'accordo aziendale, non osta all'applicazione del regime agevolato stesso, dal momento che la durata del periodo di maturazione del premio è rimessa all'accordo delle parti. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 270 del 20 aprile 2021.
  5. Con riferimento ai contributi erogati dalla Regione in favore di lavoratori parasubordinati e lavoratori autonomi, i lavoratori parasubordinati iscritti alla gestione separata, co.co.co e lavoratori a progetto privi di partita IVA, non potranno beneficiare del regime di favore previsto dall'articolo 10-bis del Decreto Ristori. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 273 del 20 aprile 2021, con cui ha specificato che la Regione in sede di erogazione del beneficio economico a tali soggetti sarà tenuto ad operare la ritenuta a titolo di acconto Irpef.