ODCEC

News su Fisco

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. Non essendo prevista nel Regolamento alcuna ipotesi di incompatibilità tra la qualità di candidato alle elezioni e la funzione di rappresentante di lista, è ammessa l’indicazione quale rappresentante di lista di un candidato alle elezioni, siano esse volte all’elezione del Consiglio dell’Ordine, del Collegio dei Revisori o del CPO. Lo ha reso noto il CNDCEC con il pronto ordini n. 157 del 23 settembre 2021 con cui è stato ricordato che i nomi dei rappresentanti di ciascuna lista sono comunicati all’Ordine a mezzo PEC inviata dal candidato Presidente.
  2. In tema di operazioni di "ribaltamento" di costi e ricavi fra una Rete di imprese e i Retisti, gli importi riaddebitati costituiscono parte integrante del corrispettivo per il servizio fornito dalla Rete al committente. Nella fattura emessa dalla Rete per il riaddebito dei costi al committente/beneficiario della detrazione, o in altra idonea documentazione, deve essere descritto in maniera puntuale il servizio ed indicato il soggetto che lo ha reso, al fine di documentare le spese detraibili. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 623 del 24 settembre 2021.
  3. Indipendentemente dalla eventuale riconducibilità della prestazione resa dal consulente tecnico d'ufficio alle spese sanitarie, la detrazione per spese sanitarie non spetta se la fattura è intestata al tribunale e non al contribuente, a nulla rilevando che il relativo onere sia stato sostenuto da quest'ultimo. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 625 del 24 settembre 2021. Ai fini della detrazione è necessario che l'onere sia debitamente documentato e che l'onere possa considerarsi sostenuto dal contribuente al quale è intestato il documento di spesa, non rilevando, a tal fine, l'esecutore materiale del pagamento.
  4. Nell’ambito del superbonus, ai fini del sismabonus acquisti, fermo restando il rispetto della condizione che gli immobili siano alienati dall'impresa costruttrice entro 18 mesi dal termine dei lavori e nel rispetto di tutte le altre condizioni normativamente previste, la asseverazione deve essere presentata dall'impresa a partire dalla data di produzione effetti della riclassificazione sismica regionale ed entro la data di stipula del rogito dell'immobile. La medesima asseverazione dovrà, infine, essere consegnata all'acquirente ai fini dell'accesso al beneficio in questione. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 624 del 24 settembre 2021.
  5. Tutto pronto per lo stralcio dei debiti fino a 5.000 euro. Con la circolare n. 11 del 24 settembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha fornito i chiarimenti sui debiti che possono essere annullati, sui contribuenti che possono beneficiare della misura e sulle tempistiche previste. Il 31 ottobre 2021 saranno stralciati in automatico tutti i debiti che, al 23 marzo 2021, hanno un importo residuo fino a 5mila euro, affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010.