News su Finanziamenti

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Finanziamenti
  1. La Commissione Europea approva il regime, così detto ad "ombrello", da 9 miliardi di euro per sostenere l'economia italiana nel contesto dell'emergenza coronavirus. In particolare l'Italia potrà concedere il sostegno pubblico tramite: sovvenzioni dirette, garanzie su prestiti e tassi di interesse agevolati per prestiti; aiuti alla ricerca e allo sviluppo (R&S) relativi al coronavirus, alla costruzione e all'ammodernamento delle strutture per lo sviluppo e test di prodotti attinenti al coronavirus e alla produzione di prodotti correlati, quali vaccini, prodotti medici, trattamenti e dispositivi, disinfettanti e indumenti protettivi, ingredienti farmaceutici attivi e sostanze attive utilizzate per i disinfettanti; sovvenzioni salariali per i lavoratori dipendenti per evitare licenziamenti durante la pandemia di coronavirus.
  2. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato la sottoscrizione di 30 Accordi per l’innovazione, finalizzati a sostenere programmi di ricerca e sviluppo nell'ambito delle aree "Agrifood", "Fabbrica Intelligente" e "Scienze della Vita", per un ammontare complessivo di investimenti in innovazione di 221 milioni di euro sul territorio nazionale.
  3. Si amplia l’ambito applicativo del credito d’imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale. Il decreto Rilancio consente la possibilità di fruire del bonus anche agli enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti. Il decreto legge vuole così fornire un sostegno maggiore agli enti coinvolti nell’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus. Il credito d’imposta è pari al 60 per cento delle spese sostenute nell’anno 2020, mentre l’importo massimo è di 60.000 euro per ciascun beneficiario. E’ utilizzabile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta di sostenimento della spesa ovvero in compensazione.
  4. Un calo di fatturato di 20.000 euro porterà un contributo a fondo perduto di 4.000 euro per artigiani e commercianti e una indennità di 1.000 euro per gli iscritti alle Casse professionali e per le partite Iva della gestione separata. Il presidente di Confprofessioni Stella mette in evidenza in un comunicato stampa, che questa decisione discrimina 2 milioni di professionisti. Confprofessioni auspica che il Governo ponga rimedio a questa palese discriminazione e rimane comunque pronta a tutelare i professionisti in tutte le sedi competenti, a maggior ragione “a fronte dell’emanazione di norme discriminatorie palesemente incostituzionali”.
  5. Salgono a 2,3 milioni per un valore di 240 miliardi, le domande di adesione alle moratorie sui prestiti e superano quota 280.000 le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le Pmi. Attraverso ‘Garanzia Italia’ di Sace sono state concesse garanzie per 152 milioni, su 17 richieste ricevute.