ODCEC

News su Finanziamenti

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Finanziamenti
  1. Mancano solo alcune settimane per fare richiesta del contributo a fondo perduto per la riduzione del canone di locazione. A seguito della proroga disposta dall’Agenzia delle Entrate, la presentazione della domanda deve essere effettuata entro il 6 ottobre 2021. Hanno diritto al contributo i locatori - sia persone fisiche non titolari di partita IVA che persone fisiche o soggetti diversi titolari di partita IVA - di case affittate come abitazione principale in Comuni ad alta tensione abitativa, che hanno ridotto o ridurranno l’importo del canone di locazione per tutto o parte dell’anno 2021. Sono ammessi al beneficio non solo i contratti in regime ordinario, ma anche quelli in regime di cedolare secca. Attenzione alle condizioni richieste per ottenere il contributo.
  2. Dal 20 settembre 2021 è di nuovo possibile presentare le domande per i contratti di sviluppo. Con una novità: nelle assunzioni le imprese proponenti - nel caso di un incremento occupazionale delle loro attività - devono impegnarsi ad assumere in via prioritaria lavoratori residenti nel territorio dove viene localizzato l’investimento e che percettori di interventi di sostegno al reddito, oppure disoccupati a seguito di procedure di licenziamento collettivo e lavoratori di aziende coinvolte in tavoli di crisi attivi presso il Ministero dello Sviluppo economico. I contratti di sviluppo hanno ad oggetto la realizzazione, su iniziativa di una o più imprese, di programmi di sviluppo industriale, programmi di sviluppo per la tutela dell’ambiente o programmi di sviluppo di attività turistiche.
  3. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali proroga, per il solo anno 2021, la presentazione della documentazione relativa al credito d'imposta a favore delle fondazioni per la promozione del welfare di comunità. In particolare la proroga riguarda: la comunicazione all'Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio S.p.a. (ACRI), delle delibere di impegno, con l’indicazione per ognuna della data, dei beneficiari, dei relativi importi assegnati e dell'ambito di intervento dei progetti finanziati che passa al 30 novembre 2021 e la trasmissione da parte di ACRI, all'Agenzia delle entrate, dell'elenco delle fondazioni finanziatrici, per le quali sia stata riscontrata la corretta delibera d’impegno, in ordine cronologico di presentazione, con i relativi codici fiscali e importi che passa al 10 dicembre 2021.
  4. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge recante “disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiore dei lavori pubblici e dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali”. Considerati gli effetti prodotti dall’emergenza epidemiologica, in particolare quelli legati ai ritardi nella produzione e all’allungamento dei tempi di immatricolazione e consegna dei veicoli acquistati, il decreto legge prevede anche la proroga della conclusione della procedura informatica per confermare la prenotazione dell’ecobonus per le categorie M1, M1 speciali, N1 e L.
  5. Accesso più semplice fino al 31 dicembre al Fondo Gasparrini. Grazie alla riattivazione della disciplina derogatoria ad opera del decreto Sostegni bis, fino alla fine dell’anno, la moratoria può essere richiesta anche senza presentare l’ISEE e sono ammessi i mutui di importo fino a 400.000 euro, quelli che già fruiscono della garanzia del Fondo prima casa e quelli già ammessi ai benefici del Fondo per i quali sia ripreso, per almeno 3 mesi, il regolare ammortamento delle rate. Fino al 31 dicembre, inoltre, possono presentare domanda di sospensione anche i lavoratori autonomi, i liberi professionisti e le cooperative edilizie a proprietà indivisa.